Tera

Tera fin dalla  sua nascita nel 1992 è presente al CERN di Ginevra con il suo team scientifico tecnico

TERA, Fondazione per Adroterapia Oncologica

È una fondazione di ricerca scientifica riconosciuta dal Ministero della Salute che dal 1992 propone l’implementazione di centri di adroterapia per la cura dei tumori attraverso le applicazioni della fisica e dell’alta tecnologia alla clinica medica in Italia e nel Mondo. I suoi laboratori sono al CERN di Ginevra, dove studia le applicazioni della fisica delle particelle e dell’alta tecnologia degli acceleratori in ambito sanitario. Tra le realizzazioni più significative, il progetto Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica (CNAO) per ioni carbonio e protoni, che la Fondazione TERA ha progettato negli anni novanta e ha fatto approvare dal Ministero della Sanità nel 2001. Tra il 2005 e il 2009 il Centro è stato costruito a Pavia dalla Fondazione CNAO, in collaborazione con l’INFN, con un investimento pubblico/privato di oltre 120 milioni di euro ed è stato inaugurato il 15 febbraio 2010. TERA ha instaurato collaborazioni con numerosi e più importanti centri di ricerca e cura nazionali ed internazionali che si occupano di radioncologia avanzata. Presidente della Fondazione è il fisico Ugo Amaldi; il Consiglio Direttivo annovera tra i suoi membri i radioterapisti ed oncologi Roberto Orecchia e Jacques Bernier e l’economista Elio Borgonovi. Segretario Generale e AD è Gaudenzio Vanolo.

Adroterapia

L’adroterapia è la figlia più giovane della radioterapia; invece dei raggi X e degli elettroni, essa utilizza fasci di protoni o ioni che sono particelle più pesanti dette “adroni”. L’adroterapia irradia i tumori profondi seguendone il contorno con precisione millimetrica e risparmia i tessuti sani circostanti. È quindi meno invasiva, più precisa e di conseguenza più efficace. Le macchine progettate da TERA tengono conto di tutte le caratteristiche innovative dell’ultima generazione di esse e vengono ottimizzate e migliorate sulla scorta della sua esperienza ventennale. Alcune parti sono esclusivamente ideate e fatte costruire da TERA in forma prototipale, questo permette di avere la migliore qualità di tecnologia con il costo relativamente contenuto, vista la natura di TERA di ente di ricerca non profittevole.